Ranieri Guerra e conflitto di interessi.

Domande che pretendono risposte.

on

Il conflitto di interessi è una condizione giuridica che si verifica quando viene affidata un’alta responsabilità decisionale a un soggetto che ha interessi personali o professionali in contrasto con l’imparzialità richiesta da tale responsabilità, che può venire meno a causa degli interessi in causa.

Fonte Wikipedia : https://it.wikipedia.org/wiki/Conflitto_di_interessi

Come è stato possibile che il signore in foto qui sopra, all’anagrafe Raniero Guerra (il cui nome successivamente distorto dai media di regime e non in Ranieri) che risulterebbe essere stato membro della Glaxo Smith Kline … ?

(Fondazione Smith Kline + multinazionale Glaxo*, la quale sì che si occupa effettivamente e “propriamente” di vaccini, ed in particolare del noto vaccino esavalente, oggetto di incubi di almeno la metà della popolazione italiana se non di tutta) anche se soltanto come componente del CDA e limitatamente fino al 2010 (a detta loro, della Glaxo) che poi, però, in tempi più recenti e con modalità ancora del tutto da chiarire a noi poveri miseri mortali, viene nominato a Direttore Generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero con accesso, grazie appunto alla carica, al Consiglio Esecutivo dell’OMS, Organizzazione della Sanità Mondiale.

Organizzazione che, dopo 14 anni di assenza dell’Italia (in seno a detto organismo) ne ratifica la nomina – insieme ad altri 9 Stati – nel Consiglio Esecutivo dell’OMS, con relativo membro titolare, e cioè proprio il Dott. Direttore Generale della Prevenzione Sanitaria.

Ma quanto si è data da fare la nostra cara eroica Beatrice Lorenzin.

Ed eccoci al “fatto”: egli, di persona, va a firmare proprio l’accordo che avrebbe messo l’Italia alla guida delle campagne vaccinali nel mondo e  tornato alla “base” (controparte!!!), va a firmarne tutti i relativi provvedimenti.

E per quale necessità, convenienza e/o interesse del Popolo Italiano tutto questo gli sarebbe stato ri-chiesto in considerazione anche dell’ampio arco temporale impegnato?

Quale autorità ha arrogato a se stessa l’impellenza, la necessità, la convenienza, assumendosi l’iniziativa di investirlo di tale mandato?

E la lapalissiana evidenza di sostanziale conflitto di interessi, (se non de jure quanto meno de facto) in quale “scantinato” fisico o, meglio, etico è stata sepolta?

E chi sarebbe questa Glaxo che vanta in fondo di regalare più che investire in Italia, un miliardo di euro (forse per meri scopi filantropici?) dimenticandosi di acclarare con la medesima modestia, un mercato mondiale che, secondo l’Antitrust, supererebbe i 20 miliardi?

Glaxo, una delle quattro «sorelle» dei vaccini (le altre tre sarebbero Sanofi Pasteur, Merck Sharp & Dohme, Pfizer e Glaxo) e che deterrebbe l’ 80% delle vendite complessive.

Sarebbe pacifico dunque dire che quanto meno teoricamente Ranieri Guerra sarebbe l’ideatore del “Decreto Vaccini”, ma sopratutto il responsabile di tutto.

A volerla prendere con ironia potrei dire che il destino ha voluto che un aereo di linea della Glaxo Smith Kline, la fondazione produttrice del vaccino esavalente di cui Ranieri Guerra era membro del CDA fino al 2010, lo paracadutasse, dopo una sosta all’Ambasciata d’Italia negli Usa, direttamente tra le braccia della Lorenzin e nel culo degli Italiani.

Nel 2014 era presente in prima fila a Washington (foto a testimoniare questa affermazione) per firmare l’accordo che avrebbe messo l’Italia alla guida delle campagne vaccinali nel mondo.

Tornato alla base, alla faccia del conflitto di interessi, ha firmato tutti i provvedimenti sui vaccini.
E’ stato talmente bravo che è subito stato promosso General Director Assistant all’OMS.
Così ora tutto il mondo potrà vedere di che pasta è fatto.
E magari secondo qualche no vax pensare che Erode, alla fine, non era poi così cattivo.

PS : che poi c’è qualche saltimbanco che va specificando la differenza giuridica di due soggetti giuridici differenti come GLAXO Smith Kline (L’azienda che produce, pubblicizza e commercializza vaccini) e la Fondazione Glaxo Smith Kline, come prova evidente della mancanza di conflitto di interessi, rimane lo schifo più assurdo dal punto di vista morale sebbene regga dal punto di vista dei cavilli legali.

Internauta dal 1994, studente del corso di Laurea in Tecnologie Informatica in UNICAM, sono sviluppatore e sistemista Linux dal 2000. Fondatore di LEAD MAGNET S.r.l. e ManagedServer.it azienda di Hosting WordPress / WooCommerce ottimizzato e sistemistica Linux orientata alle performance. Vivo ad Arad in Romania dal 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.