Equilibrio in ambito professionale. Come convivere con clienti e fornitori senza ostacoli e conflitti di interesse nocivi per il tuo business.

Vi è mai capitato di essere un fornitore di prodotti o servizi e dovervi inserire in dei contesti in cui avete pensato di poter offrire direttamente un servizio / prodotto al cliente finale, bypassando altri fornitori, altri collaboratori, col fine di avere introiti maggiori ?

Immaginate ad esempio che voi siate dei fornitori di AZIENDA PIPPO che compra da voi servizi a 100 euro al mese e li rivende come propri ad AZIENDA PLUTO a 2000 euro al mese.

 

Non avete mai pensato di contattare l’AZIENDA PLUTO e fare un’offerta diretta a 1500 euro bypassando l’azienda PIPPO, facendo risparmiare all’azienda finale 500 euro e permettendo di avere un guadagno di ben 1400 euro in più al mese, mangiucchiando il ricarico che l’AZIENDA PIPPO fa solo per fare da “tramite” tra voi e il suo cliente ?

Certo che ci avete pensato, e certamente ci ho pensato anche io.

Ma è qui che si fa la differenza tra le aziende che hanno futuro e riescono a mangiare poco ma sempre per decenni e quelle destinate ad un’indigestione e morte nel brevissimo termine dovuta all’ingordigia nella mancanza di rispetto più totale.

simbiosi-coccodrillo
Il Piviere egiziano (Pluvianus aegyptius) che fa la pulizia dentale al Coccodrillo del Nilo. Il coccodrillo, paziente, lascia fare, mentre il piviere mangia e sta al sicuro, infatti chi oserebbe avvicinarsi al pericoloso rettile?

Vediamo ad esempio quel che mi è successo REALMENTE in ambito professionale tra la mia azienda fornitrice di servizi di hosting e servizi sistemistici Linux e un bravo sviluppatore WordPress e WooCommerce che ha pensato bene di abbuffarsi inconsapevole dei dietro le quinte.

Troverete interessanti spunti su come vivere bene la vostra attività imprenditoriale, imparerete a comprendere che la potatura è parte fondamentale in un processo di crescita, e che l’avanzamento non è mai lineare 10 passi alla volta, ma spesso è più simile a 10 passi avanti, 5 passi indietro, 10 passi avanti, 5 passi indietro per un’avanzamento lento ma costante.

Qualcuno troverà anche le risposte sul perchè ormai non lo cago più a livello professionale, dato che in un rapporto di simbiosi in cui una mano lava l’altra, chi vuole fare tutto credendosi una one man band non ha futuro.

Come diceva il celebre John Nash su cui hanno fatto un film Beautiful Mind :

Adam Smith va rivisto! …Se tutti ci proviamo con la bionda, ci blocchiamo a vicenda. E alla fine… nessuno di noi se la prende. Allora ci proviamo con le sue amiche, e tutte loro ci voltano le spalle, perché a nessuno piace essere un ripiego. Ma se invece nessuno ci prova con la bionda, non ci ostacoliamo a vicenda, e non offendiamo le altre ragazze. È l’unico modo per vincere. …L’unico modo per tutti di scopare!…Adam Smith ha detto che il miglior risultato si ottiene quando ogni componente del gruppo fa ciò che è meglio per sé, giusto? Incompleto. Incompleto! Perché il miglior risultato si ottiene… quando ogni componente del gruppo farà ciò che è meglio per sé, e per il gruppo! Dinamiche dominanti, signori. Dinamiche dominanti! Adam Smith… si sbagliava!

 

Ciao mondo!

Rieccoci qui nuovamente dopo ben tre tentativi dai tempi del lontano J3njy.it nel 2005 e dalla successiva installazione WordPress su marcomarcoaldi.it in cui tento di mettere online un blog personale.

Non che mi manchino le capacità dato che faccio questo per lavoro, ma mi manca la continuità di scrivere preso da mille impegni quotidiani.

Tuttavia voglio dare a questo blog un format anche di videoblog andando ad aggiungere video che mi permettono sicuramente di essere molto più veloce nell’esprimere alcuni pensieri.

Prossimamente vi spiegherò anche i motivi di questa scelta e la volontà di far resuscitare questo spazio senza censure.

Per ora vi anticipo solo che sono stato bannato a vita da Facebook.

Rimanete sintonizzati, ne vedrete delle belle.